Facebook   Twitter   Youtube   Feed RSS
 
 
CAMPAGNE: #4women4earth

#4women4earth

7 marzo 2019 ore 18 - happy hour per dire NO alla violenza sulle Donne e NO alla violenza sul Pianeta

#4women4earth

#4women4earth è la campagna lanciata da Earth Day Italia per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema della violenza di genere.

Il 7 marzo, alla vigilia della Festa della Donna, Earth Day Italia e Movimento dei Focolari presenteranno alla stampa la campagna insieme a Mariella Nava, Mimosa Martini, Valentina Vezzali, Tony Esposito, e decine di associazioni aderenti.

“La violenza sul Pianeta e la violenza sulle Donne hanno una comune tragica radice: la degenerazione dalla Bellezza della Custodia alla Bruttezza del Possesso.”

Così gli organizzatori del Villaggio per la Terra, Antonia Testa, Donato Falmi e Pierluigi Sassi spiegano il forte impegno contro la violenza di genere che quest'anno caratterizzerà le celebrazioni della Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite - in programma dal 22 al 29 aprile a Villa Borghese (Roma) - attraverso concerti, spettacoli, incontri e testimonianze di diverse associazioni impegnate nel contrasto a questa piaga.

Lanciata il 25 novembre - Giornata internazionale di contrasto alla violenza contro le donne - assieme a Valentina Vezzali, Gio Evan, e  D.i.Re Donne in Rete Contro la Violenza, la campagna è strettamente legata all’Obiettivo 5 sulla parità di genere che le Nazioni Unite hanno inserito tra i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile da raggiungere entro il 2030. Obiettivi che dallo scorso anno sono diventati il fil rouge del Villaggio per la Terra.

Giovedì 7 marzo, presso la Residenza Farnese di via del Mascherone 59, saranno presentati ai giornalisti i tanti contenuti della campagna, in una forma nuova e divertente. Nessuna conferenza stampa quindi, ma un momento di grande festa in cui le diverse realtà aderenti alla campagna* si racconteranno con il linguaggio dell'arte, della musica e dello spettacolo, per esprimere tutta la forza vitale dell'universo femminile. 

Insieme a Mariella Nava, Valentina Vezzali, Mimosa Martini e Tony Esposito parteciperanno all'evento moltissime associazioni e professionisti:

  • D.i.Re Donne in Rete contro la violenza. La presidente Lella Pallandino presenterà il progetto #telasuoniamo a cura della Dj Georgia Lee;
  • Guajira Project. Un gruppo artistico che trae ispirazione da storie di vita, di rinascita e di donne;
  • Prodos Consulting. Società che si occupa di progetti europei su tematiche ambientali e di prevenzione alla violenza di genere;
  • Simona Rossitto, giornalista del Sole 24 Ore, autrice del libro #hodettono
  • M.A.S.C. Movimento Artistico Socio Culturale. Proporrà durante il Villaggio per la Terra una serie di laboratori su stereotipi e parità di genere. Il prossimo 11 marzo metterà in scena lo spettacolo “Cambiamo Camicia”, sulle tematiche della violenza, della discriminazione di genere e del bullismo,  al Teatro Cometa Off di Roma;
  • Forum Nazionale Giovani. Associazione che rappresenta 4 milioni giovani e presenterà le sue attività contro la violenza di genere;
  • Lucia Bendia, attrice. Presenterà il “Salotto delle storie resilienti”. Incontro informale al Villaggio per la Terra che racconterà storie vere ed esperienze di lotta alla violenza di genere;
  • Associazione Ti Amo da Morire Onlus. Presenterà il suo numero verde e lo sportello di ascolto “Chiedi Aiuto”;
  • Rete Nazionale Donne in Cammino. Progetto che punta alla piena espressione del talento, dell’impegno e della creatività femminile nel settore dei cammini, della mobilità dolce e del turismo lento. Al Villaggio per la Terra organizzerà un “cammino al femminile” domenica 28 aprile, animando con dei dibattiti le piazze tematiche della Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile;
  • Luisa Betti Khali, giornalista esperta di diritti umani;
  • Global Thinking Foundation. Fondazione no profit che si occupa di educazione finanziaria con particolare attenzione alle politiche di genere e alla prevenzione contro la violenza economica;
  • Gianfranco Venturi, stilista. Presenterà il progetto “Donne in Rinascita”;
  • Associazione Salvamamme. Si occupa da anni si occupa di dare sostegno a madri e donne in difficoltà;
  • The Twins Father's Band – Medici con la chitarra. Presenterà al prossimo Villaggio per la Terra una canzone dedicata alla tematica della violenza di genere;
  • Family Smile. Associazione che si occupa della tutela e dello studio dei diritti dei minori e delle persone, svolgendo un’intensa attività di ricerca e di analisi delle dinamiche individuali e sociali;
  • Up 2 Artist. Associazione di street artist. Al Villaggio per la Terra diversi artisti eseguiranno un live painting sui 17 obiettivi dell'Agenda 2030 che saranno pronti la sera del 22 aprile, in concomitanza con il Concerto per la Terra. Alessandra Carloni è l'artista che si occuperà del pannello sulla parità di genere;
  • Nicoletta Crisponi. Travel blogger che lo scorso anno ha girato il mondo da sola e lancerà un nuovo progetto sulle donne in viaggio;
  • Oxfam. ONG impegnata in diversi progetti a sostegno di donne e bambine;
  • Azienda Creativa Arteteca. Associazione culturale che riunisce diversi artisti sul progetto di socialità della musica;
  • Alex Mazzenga, fotoreporter. La discriminazione, l’emarginazione e la sopraffazione nei confronti delle donne sono un fenomeno socio culturale diffuso, grave e complesso perpetrato nei confronti delle donne in quanto tali. Il cortometraggio "Vita Nova" a cura di Mezzenga e del suo team (Adolfo Trinca, Francesco He, Beniamino Laurenzio e Lorenzo Di Meo) è il racconto del Centro Antiviolenza Marie Anne Erize, attraverso l'esperienza personale di Monica Sabellico: vittima di violenza di genere; Stefania Catallo presidente del Centro, e di tutti quelli che collaborano con competenze e metodologie specifiche per contrastare con efficacia un fenomeno cosi diffuso;
  • Katiuscia Carnà, sociologa. Si occupa di migrazioni femminili e del ruolo delle donne migranti in Italia;
  • Associazione Toponomastica al Femminile. Ha come mission ricerche, pubblicazione di dati, pressioni su ogni singolo territorio affinché strade, piazze, giardini e luoghi urbani  siano dedicati alle donne;
  • Associazione Fidapa Bpw Italy. La Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari è composta da circa 11.000 socie.;
  • Graziella Viviano e Yaneth Alvarez. Biker colombiana vittima di abusi fin da piccola, gira il mondo in moto in solitario per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne. Dall’America Centrale è arrivata in Italia, a Roma, dove ha conosciuto Graziella Viviano, la mamma di Elena Aubry, morta a 25 anni a bordo della sua moto a causa delle buche sulla strada.