Facebook   Twitter   Youtube   Feed RSS
 
 

Altri Progetti

Il Mondo che vorrei, I cammini per la Sostenibilità, I Giornalisti nell' Erba per il Festival Educazione alla Sostenibilità

IL MONDO CHE VORREI

Nell’ambito del Festival Educazione alla Sostenibilità si sono svolti gli eventi relativi al progetto di educazione ambientale “IL MONDO CHE VORREI” che, grazie alla alternanza scuola lavoro e al coordinamento da parte di Earth Day Italia e del Movimento dei Focolari, ha consentito a 70 studenti iscritti alle scuole secondarie di secondo grado di partecipare attivamente alla manifestazione del Villaggio per la Terra.

Il progetto IL MONDO CHE VORREI è stato un percorso di informazione, formazione e azione sulle grandi sfide del millennio che ha coinvolto cinque scuole di Roma: il Liceo Montale di Roma, il Liceo Ginnasio Statale Orazio, l’Istituto San Leone Magno, l’Istituto Stendhal, il Liceo Ginnasio Augusto.

Il progetto ha avuto come tema di base l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un programma d’azione per le persone, il Pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai Governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile - SDGs. Gli Obiettivi per  lo Sviluppo Sostenibile sono aggregabili in aree di importanza critica, le note 5P: People, Planet, Prosperity, Peace, Partnership.

Dal mese di gennaio 2018, gli studenti che hanno aderito al progetto IL MONDO CHE VORREI hanno partecipato sulla base dei loro interessi ad uno dei gruppi di lavoro delle 5P e hanno lavorato alla costruzione di eventi da realizzare al Villaggio per la Terra con l’obiettivo di aumentare la conoscenza del tema e favorire il coinvolgimento attivo del pubblico del Villaggio della Terra.

Alcuni servizi sui media:

Buongiorno Regione del 20 aprile 2018

Giornalisti nell'Erba: Ilaria Canali e il Festival Educazione alla Sostenibilità 

Giornalisti nell'Erba: Pasquale Ionata, come "salvare la natura" 

Giornalisti nell'Erba : Intervista a Paola Monaco

Giornalisti nell'Erba : Intervista a Stefania Nardelli: Il videogioco responsabile

Intervista a Silvia Cataldi

Intervista a Pasquale Ionata

I CAMMINI PER LA SOSTENIBILITÀ

Nell'ambito del Festival Educazione alla Sostenibilità del Villaggio per la Terra 2018 è stato promosso un progetto di promozione della mobilità per la sostenibilità che ha visto nei cammini la dimensione privilegiata per un cambiamento dello stile di vita. Hanno aderito all'iniziativa lanciata da Earth Day Italia sotto il motto di "IO CI TENGO IN CAMMINO" numerose associazioni che si occupano di escursionismo ed attività culturali.

I progetti, coordinati da llaria Canali per conto di Earth Day Italia, hanno proposto varie e diversificate modalità di vivere il cammino in un programma di quattordici iniziative che hanno regalato al Villaggio per la Terra il rumore dei passi, la voce di chi vuole cambiare il mondo lentamente e partendo dal semplice gesto del camminare.

L’iniziativa “Parole e passi per conoscere” ha inteso il cammino come un dialogo interculturale tra gli studenti del progetto di Alternanza Scuola Lavoro “Il mondo che vorrei” e i richiedenti asilo e rifugiati ospiti dello Sprar Sabina. E’ stata una passeggiata naturalistica urbana all’interno di Villa Borghese che ha inteso il camminare come metafora del cambiamento di vita a cui i giovani richiedenti asilo politico, ospiti del progetto Sabina, si sono dovuti forzatamente sottoporre. 

L’esplorazione partecipata come attività pedagogica nomade per l’apprendimento è stato invece quanto proposto da Urban Experience con Carlo Infante. L’idea è stata quella di associare l’elaborazione cognitiva al guardarsi intorno, grazie ai sistemi whisper-radio che permettono di conversare camminando. 

E’ stata anche proposta la disciplina del Nordic Walking  in un contesto ubano grazie al Walking Center Italia che con Alessandra Cazzola ha partecipato alla inaugurazione del Villaggio per la Terra. 

L’esigenza di riappropriarsi del proprio ruolo all’interno dell’ecosistema attraverso l’esplorazione consapevole dell’impatto dell’uomo sull’ambiente è stata invece la proposta di Inspire – Eco participation. L’idea è stata quella di promuovere la tutela ambientale mentre si cammina e il loro itinerario, che ha toccato il Parco degli Acquedotti, il Parco della Caffarella, le Terme di Caracalla, il Colosseo, fino ad arrivare a Villa Borghese, ha previsto una esplorazione dei parchi dedicandosi nel contempo alla loro pulizia.

Presenti nel programma dei cammini anche le associazioni affiliate Federtrek : Il Movimento Tellurico e I Pontieri del Dialogo. I Pontieri del Dialogo hanno proposto la IV edizione del Trekking Interreligioso che ha avuto per tema “Ponti per il Creato”, richiamando immediatamente la cura della casa comune, di fondamentale importanza per tutte le religioni e al centro dell’Enciclica di Papa Francesco.

I GIORNALISTI NELL' ERBA

Giornalisti Nell’Erba è stato Partner del Villaggio per la Terra  e ha seguito il Festival Educazione alla Sostenibilità e vari team, compresi quelli dei laboratori di #SchoolOfMedia, si sono alternati  per realizzare delle video notizie dal Villaggio. Inoltre il 24 aprile mattina ha condotto  EduStories, un format innovativo che coinvolge gli esperti dell’educazione alla sostenibilità del nostro paese. 

 

Di seguito una raccolta dei principali servizi realizzati e collegati al Festival Educazione alla Sostenibilità.