Facebook   Twitter   Youtube   Feed RSS
 
 
EVENTI: L'Earth Day in... > L'Earth Day in Italia 2015

L'Earth Day in Italia 2015

L’Earth Day in Italia 2015

Anche quest’anno la Giornata Mondiale della Terra è stata celebrata con numerose iniziative in tutta la Penisola per sensibilizzare quante più persone possibile alla tutela del Pianeta!

Earth Day Italia racconta le iniziative per la Terra 2015

In occasione della 45ª Giornata Mondiale della Terra del 22 aprile a Cefalù (PA) si è svolta, per il terzo anno consecutivo, dal 18 al 22 aprile 2015, la manifestazione EARTH DAY CEFALÙ, promossa dal Comune di Cefalù e in collaborazione con Earth Day Italia.

Obiettivo della terza edizione è stato quello di identificare Earth Day Cefalù quale appuntamento sportivo turistico di caratura internazionale capace di richiamare centinaia di atleti ed appassionati da tutta Europa, e non solo: gara podistica 10 km nel centro storico (seconda tappa di Running Sicily 2015), gare di Orienteering e pattinaggio free style su rollerblade (pattini in linea) sul Lungomare di Cefalù, a sottolineare l'importanza dello sport all’aria aperta in uno stile di vita ecosostenibile e in linea con la Green Economy.

Tra le altre iniziative promosse: installazioni urbane artistiche realizzate con materiale di riciclo dagli allievi del Liceo Artistico di Cefalù, voli ancorati in mongolfiera con lo splendido scenario offerto dal Lungomare di Cefalù, liberazione di tartarughe Caretta caretta in collaborazione con l'Istituto Zooprofilattico di Palermo e la partecipazione delle scuole primarie di Cefalù.

Educazione GREEN ha festeggiato l’Earth Day il 22 aprile a Menfi (AG) con una manifestazione che ha illustrato alle nuove generazioni il mondo delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica, come poterle utilizzare e come poter sviluppare stili di vita sostenibili.

Un evento che è andato oltre i confini nazionali visto il coinvolgimento di realtà internazionali come Liter of Light OGN che ha l'obiettivo di illuminare tutto il mondo, in particolar modo il miliardo di persone che oggi non ha ancora accesso alla luce e il CETRI - Centro Europeo Terza Rivoluzione Industriale, un gruppo di persone che porta avanti la teoria dell'ideatore della Terza Rivoluzione, l'americano Jeremy Rifkin.

La giornata si è conclusa con un intervento di piantumazione di alberi con gli studenti delle scuole che hanno preso il nome di "Earth", in memoria della Giornata Mondiale della Terra, per compensare le emissioni di CO2 prodotte nella giornata e per ricordare l’importanza che gli alberi che ricoprono nel nostro ecosistema. Tutti i trasporti degli alunni nel corso della giornata sono stati effettuati attraverso il metodo di trasporto “PiediBus”.

A Capo d’Orlando (ME) l’associazione Lunedì No Meat ha celebrato la Terra il 18 e 19 aprile con l’evento “Capo d’Orlando per la Terra. Un weekend per restituire alla Terra” e un programma fitto di attività dedicate al Pianeta. Al centro una vera e propria cerimonia di “riforestazione” con ospiti importanti e mille sorprese. Percorsi di educazione ambientale, passeggiate in bicicletta, laboratori di riciclo creativo per bambini, lezioni di cucina naturale e tanto altro.

La sezione studenti Salerno di AISA - Associazione Italiana Scienze Ambientali ha celebrato la Giornata Mondiale della Terra con l’evento “EARTH DAY UNISA 2015 - TRE GIORNATE PER LE SCIENZE AMBIENTALI” che si è tenuto presso l'aula Magna P/1 della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi di Salerno dal 22 al 24 aprile. Tre giornate dedicate a promuovere la salvaguardia della Terra e la responsabilizzazione individuale verso un consumo eco-sostenibile e lo sviluppo di una green economy. Presso l’università degli Studi di Salerno sono saliti in cattedra i bambini dell’Istituto Teodoro Gaza di San Giovanni a Piro (Sa), una realtà scolastica cilentana la cui dirigente, Prof.ssa Maria De Biase, insignita del Premio del Parlamento Europeo “Cittadino europeo dell’anno” pone l’attenzione sul rispetto dell’ambiente, sull’educazione alla sostenibilità e alla ruralità, sulle buone pratiche per preservare e valorizzare quanto la Terra può offrire.

L’Associazione culturale IndieGesta ha celebrato la Terra il 22 aprile con un evento realizzato con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Frosinone, presso il Cinema Italia di Ceccano (FR). Tra le iniziative realizzate: mostra fotografica dedicata alle meraviglie e ai disastri del nostro territorio, Terra #iocitengo; aperitivo a km 0 e proiezione del documentario HOME di Yann Arthus Bertrand.

La Diocesi di Foligno ha festeggiato l’Earth Day dal 20 al 24 aprile con l’iniziativa “Giovani idee per il territorio” nell’ambito del Progetto Cittadini del Mondo - La fabbrica delle idee. Tra gli eventi realizzati incontri sul tema dell’ecomafia in collaborazione con l’Associazione Libera presidio di Foligno e workshop dedicati ai temi del lavoro e dell’auto-imprenditorialità giovanile. Il 22 aprile, in particolare, la Giornata Mondiale della Terra, è stata festeggiata con l’iniziativa “Abbraccio alla città”, una manifestazione nelle piazze del centro storico animata dagli studenti con la testimonianza di padre Adriano Sella missionario saveriano e responsabile della rete interdiocesana dei nuovi stili di vita e sfilate di moda con gli abiti del commercio equo e solidale presentata dagli studenti dell’Istituto professionale E. Orfini.

A Monticelli Brusati (BS) il gruppo Battito ha celebrato la Terra il 18 e 19 aprile con un weekend dedicato all'ecologia e intitolato “Battiti per questo”. Sabato 18 aprile è stata realizzata una conferenza sui possibili scenari del tema “Discariche e Franciacorta”, con l'intervento di Pietro Gorlani (giornalista Corriere della Sera-Brescia), Silvio Parzanini (Parco Agricolo Franciacorta), Cristina Bellini (sindaco di Berlingo-Brescia) e Mara Bergomi (avvocato). Tra le iniziative realizzate nella giornata di domenica 19 aprile: un mercatino di prodotti a km 0; l’esposizione della mostra fotografica “Cambiamo il clima!” di Earth Day Italia e Shoot4Change; una passeggiata ecologica per la pulizia dei sentieri boschivi del paese; il concorso fotografico “Montiselfie”, che ha premiato il miglior autoritratto a carattere paesaggistico inviato.

A Città di Castiglione delle Stiviere (MN) la Giornata Mondiale della Terra è stata celebrata il 18 e 19 aprile a Parco Desenzani. Nelle due giornate dell’evento castiglionese sono state affrontate le tematiche del cibo e delle risorse in una duplice ottica: dal punto di vista educativo-informativo e dal punto di vista commerciale-promozionale. Oltre alle attività di sensibilizzazione sulla qualità dei prodotti e delle filiere agro-alimentari locali, è stata realizzata un’esposizione commerciale dedicata alla valorizzazione dei singoli prodotti tipici, per educare ed abituare al consumo consapevole, oltre che alla qualità dei prodotti e al consumo a km zero.

Il 18 e 19 aprile presso l’Orto Botanico di Palermo è stata celebrata la Giornata Mondiale della Terra con un programma denso di iniziative. Laboratori per bambini sui temi del riciclo e della sana alimentazione; una sessione dedicata a sport e benessere con lezioni dimostrative gratuite di discipline sportive da praticare all'aria aperta; una sessione dibattiti con diversi ospiti di fama europea tra i quali: Daniel Tarozzi di “Italia che Cambia”, Simone Ricciardi di “Viaggiare Verde”, Geraldine Schwarz tra le maggiori esperte in Italia di App ambientali; una sessione dedicata all’alimentazione sul tema delle proteine vegetali con Edy Palmeri e Bonetta dell’Oglio, cuoca siciliana della biodiversità; una sessione film e documentari con la proiezione di “Slow Food Story” e “Un Mondo in pericolo” che ha concorso a Locarno per l’Oscar al miglior film straniero nel 2014, presentato dall’agronomo e apicoltore, Arturo Genduso. E poi ancora musica, ayurvedica, visite guidate dell'Orto Botanico, riciclo e prodotti bio.

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, il 22 aprile, Spazio88 ha presentato a Roma la personale di fotografia, “Mother&Land”, di Patrizia Dottori, curata da Graziano Menolascina. La mostra, che ha ottenuto il patrocinio di Earth Day Italia, si compone di sette sezioni, fortemente connesse al tema dell’ambiente, che raccontano il presente e il futuro del nostro pianeta attraverso gli elementi della natura: Lapides, MoonShining, The other face of the Skin, Fireberg The beginning, Firebergs ’08 Hot | as | Ice, Shinebergs ’10 Touchable | as | Untouchable, Woodbergs ’12 Beginning | as | end. La mostra rimarrà aperta fino al 1 giugno 2015 dal martedì al sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00 presso lo Spazio88, in via dei Cappellari 88, a Roma.

L’associazione di promozione sociale La Terra nel Cuore di Cremona ha celebrato la Giornata Mondiale della Terra del 22 aprile insieme agli studenti del Liceo Artistico Bruno Munari di Cremona. L'evento, realizzato con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona e con il patrocinio del Comune, ha previsto la visione del film Il Pianeta verde (Coline Serreau, 1996, Fr), la presentazione della Carta della Terra e della sua visione di futuro sostenibile e una serie di videomessaggi da parte di personaggi della cultura, dello spettacolo e dello sport che hanno appoggiato lo spirito della manifestazione.

Ad Umbertide (PG) la Giornata Mondiale della Terra è stata celebrata con il Plastic Food Project. I bambini della scuola primaria Di Vittorio hanno partecipato alla lezione di Plastic Food Project, progetto dell’artista umbertidese Pierluigi Monsignori finalizzato a sensibilizzare la popolazione sul dovere di rispettare la terra e l’ambiente che ci circonda, con la speranza di lasciare un mondo migliore alle future generazioni. Un elemento dell’installazione di land art di Pierluigi Monsignori è stato quindi collocato nel giardino della scuola. Ai bambini è stata spiegata l’importanza della Giornata della Terra, mostrando attraverso l’installazione quali potrebbero essere gli scenari futuri se non cambiamo atteggiamento nei confronti della Terra e che bastano piccoli gesti quotidiani da mettere in pratica ogni giorno per rispettare l’ambiente.

L’associazione Ambientepuglia ha celebrato a Bari la Giornata Mondiale della Terra con la cerimonia di consegna del Premio Ambientepuglia 2015 in cui l’associazione ha premiato - con le opere “The hand” di Tarshito - personalità che si sono distinte per l’attenzione all’ambiente e al patrimonio paesaggistico del territorio pugliese. La serata ha previsto anche l’intervento musicale del gruppo al femminile “Forbidden Sounds”.

Il Parco Nazionale della Majella ha celebrato l’Earth Day 2015 il 22 aprile con attività didattiche rivolte alle scuole con i geologi del Parco Nazionale della Majella e del Servizio Geologico e Paleontologico della Soprintendenza Archeologica dell’Abruzzo alle Gole di Fara e alle Sorgenti del Fiume Verde.

Le celebrazioni sono proseguite il 24 aprile con un ciclo di seminari naturalistici del Parco: “DENTRO LA MAJELLA. Grotte, forre e risorse idriche degli ambienti carsici”.

L’Azienda agricola San Damiano di Cantù (CO) e la Musicoterapeuta Federica Remondi hanno celebrato l’Earth Day con due laboratori per adulti e bambini su Musicoterapia ed Ecotuning.

L’associazione culturale artePerOGGI ha celebrato la Giornata Mondiale della Terra con la mostra personale fotografica patrocinata dalla Regione Lazio "AQVA ET MATER, acqua linfa di Madre Terra contro ogni forma di abuso" di Silvia Boccato. La mostra, ad ingresso gratuito presso la Città dell’Altra Economia, è stata aperta dal 10 al 22 aprile, data in cui, si è celebrata la Giornata Mondiale della Terra alla presenza dei direttori Arp Lazio, delle Aree Protette, delle autorità dei comuni interessati, di referenti dell’agricoltura biologica e del commercio equo e solidale.

Ad Olbia la Giornata Mondiale della Terra è stata celebrata nelle giornate del 21 e 22 aprile con un intervento di piantumazione degli alberi forniti al Comune dall’Ente Foreste da parte di bambini delle scuole aderenti all’iniziativa.

Infine, a Cammarata (AG) l’Earth Day è stato celebrato dall’associazione OROS con laboratori didattici e sensoriali presso l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” per sviluppare le capacità percettivo-sensoriali dei bambini e per responsabilizzare e stimolare nuovi stili di vita tesi a sviluppare una maggiore sensibilità nei confronti dell’ambiente e del vivere ecosostenibile.